Apollo e Dafne

Marconi accende il mondo. 90°anniversario accensione Cristo Redentore

Ricorre in questi giorni il 90° anniversario dell'inaugurazione del Cristo Redentore di Rio de Janeiro, che nel 1931 fu illuminato a distanza da Guglielmo Marconi, con un impulso inviato dall’Italia.

Nota: clicca qui per vedere la diretta di RAI 3, Il programma è in onda a partire dalle 23.10 (qui la registrazione)
Inoltre, da qui si può vedere il programma su Rai play, sempre a partire dalle 23.10



Il 12 ottobre 1931 infatti Marconi pose la sua firma sull’inaugurazione del Cristo Redentore, una delle sculture più iconiche di tutti i tempi, che, dall’alto della collina del Corcovado, cinge con il suo abbraccio monumentale Rio de Janeiro. Trattandosi di Marconi, la firma fu un segnale radio attivato alle ore 22.20 da una sala della Compagnia Marconi in Via Condotti a Roma. L’avvenimento fu così riportato dalla stampa dell’epoca: “S. E. Marconi ha premuto il tasto che, chiudendo un circuito, ha trasmesso la corrente alla stazione ad onde corte di Coltano, dalla quale si è diramata nel Brasile. Dopo meno di due minuti, la stazione di Coltano comunicava a Marconi un telegramma ricevuto da Rio de Janeiro, nel quale si annunziava la completa riuscita dell’esperimento: la statua del Cristo Redentore risplendeva della luce elettrica, la cui scintilla iniziatrice era partita da Roma, tra l’entusiasmo delirante di centinaia di migliaia di spettatori, tra i quali era fortissima la percentuale degli italiani. Qualche tempo dopo giungevano i primi telegrammi di felicitazioni dalle varie autorità del Brasile”.

Il dettagliato resoconto della stampa fornisce anche i dettagli più tecnici dell’evento: “La manovra di questa sera è stata una analoga, più perfezionata, ripetizione della meraviglia attraverso la quale Guglielmo Marconi da bordo del suo yacht Elettra accese, nel marzo dello scorso anno, le lampade elettriche destinate alla illuminazione dell’esposizione di Sydney in Australia. L’emissione del radio-comando è stata preceduta da una serie di segnalazioni preliminari, destinate alla regolazione dell’apparecchio ricevente. La segnalazione che ha provocato l’accensione dei proiettori è stata costituita di tre linee ciascuna di cinque secondi, separate da intervalli di tre secondi e l’impulso elettrico ha attraversato la distanza di circa ottomila chilometri”.

Sono dunque trascorsi 90 anni da quell’evento che ebbe grande risonanza internazionale e creò un forte collegamento tra Italia e Brasile. Si tratta di una occasione di eccezionale valore storico e culturale, in un momento in cui l’uscita dalla situazione di emergenza sanitaria richiede anche la valorizzazione del patrimonio culturale e il rafforzamento del senso di identità da parte della cittadinanza. Inoltre, il mondo in cui viviamo è un mondo costantemente connesso grazie alle telecomunicazioni in cui quel wireless che Marconi inventò e sviluppò nell’arco di una carriera straordinaria ha una parte fondamentale.


Di quella carriera resa possibile dai primi decisivi esperimenti di radiotegrafia svolti nel 1895 nella casa paterna sulle prime colline bolognesi (Villa Griffone, nell’odierna Sasso Marconi), tanti sono stati i successi sperimentali e i riconoscimenti nazionali e internazionali tra cui va sicuramente menzionato il Premio Nobel per la Fisica assegnato a Marconi nel 1909.

Video sulla storia dell'accensione del Cristo Redentore di Rio de Janeiro e su tutta la biografia del genio italiano: lo speciale di Rai Cultura "Italiani - Guglielmo Marconi, il mago del wireless"


- La I stazione radiofonica Marconi
- 12 ottobre 1931, Servizio Fotografico







     


Video Maratea1  |  Video Maratea2


LINK
- DiariodoRio.com
- youtube.com/CristoRedentor
- youtube.com/GlóriaÉttari
-
youtube.com/PadreOmar
- instagram.com/PadreOmar
- instagram.com/CristoRedentor


DOWNLOAD PDF
- Un mondo connesso
- Ri-Trasmetter
- Scheda Marconi
-
Paper Coltano
- Analisi storica Area
- Analisi storica Stazione
- Stazione 1
- Stazione 2
- Stazione 3
- Stazione 4

- Locandina Villa Griffone
- Locandina Marconi nel mondo


Documenti:
Archivio centrale dello Stato, Ministero dell'industria, del commercio e dell'artigianato, Ufficio italiano brevetti e marchi, serie Invenzioni
(cliccare per ingrandire)




RINGRAZIAMENTI

                                   


CREDITI
Staff del Sottosegretario Sen. Lucia Borgonzoni
- dott. Vito Maria Rosario D’Adamo, Capo Segreteria
- dott.ssa Gessica Saccone, Promozione e comunicazione


© 2021 MiC - Ultimo aggiornamento 2021-10-16 10:22:23

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informazioni sui cookies